Quando si tratta di salute e, più precisamente, di benessere della vista, è importante sapere tutto sulle lenti a contatto bifocali e come funzionano. Infatti, abbiamo a che fare con una soluzione molto valida per chi soffre di presbiopia (e non solo). Con questi presupposti, andiamo a scoprire di cosa si tratta e quali sono le principali caratteristiche di queste lenti. Partiamo dalle basi.

Sapete cos’è la presbiopia?

Sicuramente, l’avrete sentita nominare più e più volte, magari dal vostro oculista. Per conoscere bene le lenti a contatto bifocali e come funzionano, bisogna partire proprio da questa condizione. Infatti, questa tipologia di lente è stata ideata appunto per coloro che stanno affrontando tutte le problematiche inerenti alla presbiopia.

Quest’ultima riguarda ovviamente gli occhi e può colpire qualsiasi persona, in particolar modo coloro che hanno una quarantina d’anni. Generalmente, infatti, questo disturbo si presenta in questo periodo della vita. In questa fascia d’età, la vista inizia a non essere più la stessa di un tempo, in quanto il cristallino comincia a perdere elasticità.

Conseguentemente, non permette più di visualizzare in maniera corretta gli oggetti più vicini e quelli più distanti. Ed è proprio qui che cominciamo a chiederci cosa sono le lenti a contatto bifocali e come funzionano, ma anche se si riveleranno davvero la soluzione migliore per noi.

Perché si presenta la presbiopia e cosa possiamo fare a riguardo?

La graduale perdita di elasticità da parte del cristallino è un processo che, purtroppo, non si può assolutamente evitare. Essendo strettamente correlato al naturale invecchiamento del corpo, si presenta come un cambiamento che prima o poi dovrà presentarsi nella vita di ogni persona.

In pratica, non si può prevenire la presbiopia. Al massimo, sì può ritardare il suo arrivo, prendendosi cura degli occhi e del benessere generale dell’organismo. Tra l’altro, sarà importante tenere sotto controllo la vista, per accorgersi in tempo degli eventuali segnali di allarme.

In questo modo, si potrà contrastare il disturbo visivo, grazie all’utilizzo delle lenti più appropriate. In seguito, sarà opportuno conoscere bene le lenti a contatto bifocali e come funzionano, per poi usarle al meglio.

Come correggere questo difetto visivo?

L’elasticità del cristallino ha una notevole rilevanza, poiché è proprio questa sua caratteristica che consente agli occhi di poter vedere chiaramente. La composizione bifocale delle lenti in questione si concretizza proprio nella soluzione a questo problema. Essa porta l’utilizzatore a migliorare la sua messa a fuoco alle varie distanze.

Il risultato? La persona può vedere perfettamente da vicino e da lontano tramite le rispettive zone di correzione predisposte sulla lente.

Lenti a contatto bifocali per contrastare la presbiopia

Conoscere le lenti a contatto bifocali e come funzionano è importante. Infatti, è un’attitudine che ha aiutato molte persone ad avvalersi della soluzione giusta e a migliorare la propria vista, ma anche la vita di tutti i giorni. Pertanto, una volta appurato di avere la presbiopia, non esitate ad affidarvi al vostro ottico di fiducia. Da Ottica Caradonna proponiamo sempre tante soluzioni personalizzate e un supporto costante.