Iniziate ad avere difficoltà a leggere e a mettere a fuoco gli oggetti da vicino? Il vostro oculista ha constatato l’inizio della presbiopia e vi ha prescritto delle lenti da lettura? Una possibile alternativa all’uso degli occhiali si concretizza nell’utilizzo delle lenti a contatto progressive giornaliere.

Si tratta di lenti usa e getta, che potrete usare quando vorrete, mettendo ogni tanto da parte gli occhiali da vista. Possono rivelarsi una soluzione vantaggiosa in molte situazioni. Scopriamo insieme cosa sono esattamente le lenti a contatto progressive giornaliere e quando utilizzarle.

Cosa sono le lenti a contatto progressive?

Le lenti a contatto progressive giornaliere possono essere utilizzate solo per un giorno, ma esistono anche le versioni mensili, quindicinali e settimanali.

Sono state utilizzate per la prima volta negli Stati Uniti, dove una buona fetta di popolazione è costretta a convivere con la presbiopia. Quest’ultima si concretizza nella difficoltà di messa a fuoco degli oggetti da vicino, che generalmente si presenta tra i 40 e i 50 anni.

Queste lenti dispongono di diversi “fuochi” o zone di correzione, utili per assicurare una corretta visione alle diverse distanze.

Come sono fatte le lenti a contatto progressive giornaliere, mensili, settimanali e quindicinali?

Le lenti progressive, che usualmente vengono montate sulle montature per gli occhiali da vista, sono caratterizzate da diverse zone dove l’occhio deve “puntare” per mettere a fuoco gli oggetti posti alle varie distanze.

La lente a contatto progressiva, invece, propone sempre diverse zone di messa a fuoco, ma sono distribuite in maniera concentrica. In questo modo, una volta a contatto con l’occhio, risulterà ottimale e capace di proporre un elevato comfort visivo e una perfetta visione alle diverse distanze.

Le lenti a contatto progressive giornaliere possono essere di diversi tipi e realizzate con differenti materiali. Tuttavia, se si desidera avere la certezza di poterle utilizzare al meglio, è necessario verificare a priori il diametro della propria pupilla.

Pertanto, per poter fare l’acquisto giusto, è sempre doveroso rivolgersi a un ottico, che proporrà la lente a contatto maggiormente rispondente alle personali necessità dell’utilizzatore.

Quali sono i vantaggi comportati dall’uso delle lenti a contatto progressive giornaliere?

Probabilmente, già da quello che abbiamo detto, si capisce di avere a che fare con una soluzione unica e ideale per tutti coloro che soffrono di presbiopia e di altre ametropie come miopia, ipermetropia e astigmatismo.

Ad ogni modo, se deciderete di utilizzare questo tipo di lenti, andrete incontro ad una serie di vantaggi quali:

  • una visione chiara e nitida;
  • una messa a fuoco rapida, senza la necessità di ruotare la testa;
  • una visione perfetta alle diverse distanze.

È inoltre opportuno considerare che le lenti a contatto progressive giornaliere sono caratterizzate da spessore e dimensione ridotti, risultando quindi comode e pratiche da utilizzare. L’unico “svantaggio” che vi possiamo segnalare è dato dal periodo di adattamento, che dura solitamente un paio di settimane. In seguito, l’occhio potrà abituarsi alla lente e gioire di tutte le sue potenzialità. Per ulteriori informazioni, non esitate a contattarci. In alternativa, venite a trovarci nel nostro negozio a Modugno (BA).