Oggi parliamo di lenti a contatto bifocali: pro e contro, caratteristiche e funzionalità. C’è tanto da dire sull’argomento, ma tenteremo di comunicarvi solamente gli elementi più importanti, in maniera tale da non confondervi e da aiutarvi a comprendere al meglio le principali potenzialità di questi dispositivi ottici. Cosa dovreste sapere a riguardo?

Tanti vantaggi da non sottovalutare

Le lenti cosiddette “bifocali” possono essere sia corneali che oftalmiche. Mediante quest’ultima tipologia di lente si potrà vedere chiaramente, sia da lontano che da vicino, utilizzando un solo paio di occhiali per correggere i vari difetti visivi. Questo, ovviamente, rappresenta un notevole aiuto per chi convive con le problematiche inerenti alla presbiopia, accompagnata ad esempio dalla miopia.

Quando si tratta di lenti a contatto bifocali, pro e contro, i vantaggi sono ancor più interessanti. Infatti, si potrà comunque contare su due zone di correzione. Nella lente corneale sono disposte in modo differente rispetto a quella oftalmica. Ad ogni modo, è altresì presente un’area dedicata alla messa a fuoco da vicino e una preposta all’ottimizzazione della visione da lontano.

Scegliere queste lenti a contatto significa avere a disposizione un prodotto capace di offrire un ottimo comfort visivo, e anche di poter, almeno ogni tanto, mettere da parte gli occhiali.

Selezionando la lente più idonea tra le migliori marche, un altro interessante vantaggio sarà dato proprio dal valido rapporto qualità-prezzo. Infatti, non si tratta di una spesa onerosa e i livelli qualitativi saranno certamente apprezzabili fin dal primo utilizzo.

Un’ampia gamma di prodotti

Continuando a parlare di lenti a contatto bifocali, e di pro e contro, è utile considerare che sul mercato esistono tanti prodotti innovativi tra i quali scegliere. Alcuni vengono realizzati con il silicone idrogel, un materiale all’avanguardia che aumenta il comfort senza mettere da parte le principali funzionalità della lente stessa.

In più, si potranno scegliere lenti a contatto giornaliere, mensili o settimanali, basandosi sulla frequenza di utilizzo e sulle proprie abitudini e desideri. Certamente, questo è un altro vantaggio da non sottovalutare.

Anche in questo caso, sempre scegliendo tra i più validi prodotti, sarà possibile migliorare la propria quotidianità e promuovere il proprio benessere, sia dal lato della vista che a livello generale.

Aspetti negativi delle lenti a contatto bifocali

Quando si tratta di lenti a contatto bifocali, pro e contro, è chiaro che non possiamo fare a meno di mettere nero su bianco anche gli aspetti negativi che, fortunatamente, non sono molti.

Tra i “contro” troviamo le difficoltà iniziali, che però si concretizzano in un semplice e normale periodo di adattamento. Infatti, in un paio di settimane circa, l’occhio si abituerà alla nuova lente e si potrà gioire di tutti i suoi benefici e delle sue funzionalità.

Un problema che può invece risultare permanente, soprattutto se non si sceglie un prodotto di qualità, è dato dal salto d’immagine che si potrà constatare spostando lo sguardo da una zona di correzione all’altra. Sotto questo aspetto, sono sicuramente migliori le lenti a contatto progressive, dotate di più aree correttive e in grado di garantire una transizione fluida tra un’area e l’altra.

Con quest’ultimo fattore da valutare, adesso sapete tutto su lenti a contatto bifocali, pro e contro. Avete altri dubbi? Non esitate a contattarci e a venirci a trovare.